Con l'inizio del nuovo secolo si affermano le avanguardie stilistiche in una ricerca di nuovi indirizzi secondo un processo che si completa negli anni Venti. In Francia si diffonde lo stile Art Déco con mobili essenziali, rigidi e colorati. Si rilanciano le vecchie tecniche di decorazione, come la lacca, il cuoio inciso e colorato, nascono nuove impiallacciature con lo zigrino e il vetro che vanno a rivestire le superfici lignee. Le forme dei mobili diventano stilizzate, geometriche e monumentali. Si affermano tre nuovi tipi di mobili: l'armadietto da cocktail, il mobile per la radio e per il grammofono.
Nel decennio che va dal 1930 allo scoppio della seconda guerra mondiale, l'Italia, pur inserendosi in un contesto stilistico-evolutivo di respiro internazionale, elabora giocoforza caratteri spiccatamente nazionali.
In Germania il razionalismo dei modelli disegnati da Le Corbusier, che realizza una estrema semplificazione nei suoi mobili non concedendo nulla alla decorazione, si trasforma nel nuovo mobilio in tubi di acciaio che sopravvive fino ai giorni nostri. L'Italia sviluppa una produzione autonoma che trova la sua massima espressione nella figura di Giò Ponti.
Nel secondo dopoguerra la produzione del mobilio vede emergere, oltre al gusto prettamente scandinavo, il design italiano che negli anni Cinquanta presenta figure decisamente all'avanguardia come Ponti, Mollino e Castiglioni. Seguiranno nuovi gruppi d'avanguardia come il Neo-Liberty, la Pop-art e il Post-Modern, ricerche formali per arrivare a mobili sempre nuovi e diversi.

Forum - Antiquariato

Mercatino Online

Valutazione tavolo noce primi '900 scopo vendita
(Mobili / Tavoli)

Valutazione tavolo noce primi '900 scopo vendita
25-10-2021

TOILETTE MARMO E OTTONE CON ACCESSORI
(Oggetti / Toilette)

TOILETTE MARMO E OTTONE CON ACCESSORI
05-10-2021

VENDESI SCRIVANIA STILE VITTORIANO
(Mobili / Scrivanie)

VENDESI SCRIVANIA STILE VITTORIANO
05-10-2021

Mercatini più votati.